Nuovo Amer Cento, scafo n. 14

Dopo il successo ottenuto ai saloni nautici di Cannes e Genova, Amer Yachts Permare è lieta di annunciare che è arrivato in cantiere lo scafo della nuova Amer Cento n.14 con consegna prevista nell’estate 2018.

Si conferma la configurazione 4 IPS Volvo Penta e lo stile Decò, ormai diventato un must del cantiere molto apprezzato dalla clientela italiana ed internazionale.

SEGUICI SU FACEBOOK:

L’imbarcazione sarà costruita garantendo bassi consumi, silenziosità e grande manovrabilità inoltre riducendo del 50% le emissioni in atmosfera, come il precedente Amer Cento che ha vinto nel 2016 il premiothe MOST INNOVATIVE YACHT” agli World Yachts Trophies in Cannes durante il Salone nautico.

Il 2018 rappresenta anche un punto d’arrivo molto importante per l’azienda sanremese che festeggerà a marzo i 45 anni di attività nautica.

Amer 100 superyacht

Comunicato stampa

 

SX88, Sanlorenzo presenta il nuovo motoryacht crossover

Piero Lissoni firma l’interior design del primo modello di questa nuova gamma.

Sanlorenzo ancora una volta entra con garbo e decisione nella scena dello yachting mondiale con una proposta altamente innovativa, ricca di proposte inedite e di soluzioni intelligenti, razionali e pratiche, ma sempre contraddistinto da uno stile inconfondibile, giocato sulla sobrietà, l’equilibrio dei volumi e delle masse che assicurano anche al nuovo nato quell’eleganza tutta Sanlorenzo che è ormai diventata una componente essenziale del marchio e un segno di riconoscibilità immediata.

SX88 è la sigla del nuovo motoryacht di 27 metri, primo di una gamma che verrà poi declinata in una serie completa con modelli di dimensioni inferiori e piú grandi.

SX88 è un prodotto che contiene diverse “prime volte” di Sanlorenzo, una rivoluzione copernicana basata su alcuni punti originali di distinzione che compongono e partecipano all’originale innovatività del motoryacht:
• Processo costruttivo avanzato, con assemblaggio a scafo aperto
• Scafo in vetroresina e sovrastruttura in carbonio
• Carena semidislocante da 23 nodi con grande flessibilità d’uso da dislocante a fast displacement, testata nella vasca navale di Wageningen (Olanda), per l’ottimizzazione delle prestazioni nei differenti range delle velocità richieste
• Poppa aperta con funzione di garage, beach club o sport activity area
• Doppia possibilità di main deck layout, open space o con owner cabin
• Unica timoneria su fly bridge, chiudibile e climatizzata

SX88 basa la sua caratteristica funzionale ed estetica sulla disponibilità di grandi spazi aperti e di grandi superfici vetrate che garantiscono un’efficace e ottimale comunicazione interno/esterno, un tema sempre più richiesto dagli armatori più accorti ed esperti. SX88 riesce a calibrare mirabilmente e al massimo livello il sempre complesso e spesso irrisolto rapporto tra estetica e funzionalità.

Lo scafo con prua alta, molto marina, ha un profilo a scendere verso poppa che slancia tutta la massa e le conferisce un aspetto importante, da barca capace di fronteggiare ogni evenienza. La sovrastruttura connotata da amplissime superfici vetrate è tinta di scuro per minimizzarne il volume e integrare armoniosamente nei “pieni” della struttura i “vuoti” delle vetrate.
La timoneria, come in un megayacht, è solo sul ponte superiore, il flying bridge, che però dispone di parabrezza e all’occorrenza può essere chiusa lateralmente da vetrate a saliscendi elettrificate mentre tutta la zona di poppa del ponte è chiudibile di serie con pannelli di strataglass o a richiesta con chiusura rigida meccanizzata.

Questa soluzione ha consentito di liberare completamente la zona a prua del salone sul ponte di coperta che può essere arredata con la cabina armatoriale o con un ampio open space multifunzionale. Tutto il ponte di coperta è complanare e offre, secondo le versioni, la possibilità di aprire tutto lo spazio da poppa a prua, creando così un vero e proprio loft tutto aperto, una soluzione mai vista su un 27 metri.

Sanlorenzo SX88 Crossover Yacht

La zona prodiera del ponte di coperta è totalmente attrezzata per offrire uno spazio di vivibilità, convivialità e relax con vastissimo prendisole e doppio divano a L ciascuno con tavolino proprio, uno spazio ancora una volta di dimensioni ben superiori alla taglia dei 27 metri di SX88, con la possibilità di essere collegato direttamente alla zona interna.

La poppa è altrettanto stupefacente. Il piano della plancia di poppa, ribassato di cinque gradini rispetto a quello del ponte di coperta, accoglie il tender di poco sotto i cinque metri, una moto d’acqua e qualsiasi toy. Per movimentare le diverse unità la gruetta è nascosta armonicamente nel profilo del prolungamento a poppa del corrimano di sinistra, senza turbare con volumi tecnici la linea di SX88.

Una volta liberata dai natanti, la vasta piattaforma, che si estende a circa 60 centimetri sul pelo dell’acqua, diventa uno straordinario beach club di quasi 30 metri quadrati, ombreggiato da ombrelloni e arredato a prendisole o attrezzato come supporto alle diverse attività sportive.
Innovativo il sistema automatizzato che permette alla piattaforma di abbassarsi a livello del mare per scendere in acqua e la passerella che permette, a seconda dell’inclinazione scelta, di raggiungere la banchina o di risalire in barca dall’acqua.

Brevettato da Sanlorenzo, il sistema di aereazione celato alla vista per un minore impatto estetico, permette il raffreddamento della sala macchine.

Al ponte inferiore SX88 offre alloggio in quattro (o cinque come option) cabine doppie che contengono anche l’armatoriale, nel caso al ponte di coperta si scelga di realizzare l’open space, o in tre (o quattro come option) cabine ospiti se l’armatore preferisce ricavare la propria suite al ponte di coperta e galley nel lower deck. Come opzione SX88 può disporre quindi di addirittura cinque cabine, altra caratteristica inconsueta su un 27 metri. A poppa di questo ponte trova ampio alloggio l’equipaggio a pruavia della sala macchine che grazie alla motorizzazione con trasmissione IPS 1200 è spostata molto più a poppa rispetto alla tradizionale trasmissione ad assi.

Particolare attenzione è stata posta da Sanlorenzo alla sostenibilità ambientale con una rinnovata ed estesa sensibilità al rispetto del contesto in cui lo yacht si muove e ai processi produttivi. SX88 è costruito con procedure e materiali a basso impatto messi a punto dal cantiere. La combinazione delle nuove tecnologie di illuminotecnica, dei sistemi di bordo a basso consumo, dell’isolamento termico ottenuto dalle speciali vetrate utilizzate e dalla grande riserva di energia data dalle batterie al litio, permette a SX88 di offrire dalle 4 alle 8 ore di “emissioni zero”, mantenendo operative tutte le funzionalità della imbarcazione. Queste soluzioni gratificano SX88 del Rina Green Class.

Sanlorenzo Gamma Yacht

Il concept di questo innovativo e avanzato motoryacht è nato nell’ufficio stile di Sanlorenzo, sotto la guida dell Arch. Luca Santella quale culmine della sua esperienza di stile e di forme maturata nello sviluppo dei modelli Bluegame, a cui si sono sommati gli apporti creativi dell’Officina Italiana Design, di Mauro Micheli e Sergio Beretta, che ha rivestito l’esterno con il suo usuale tocco di eleganza nel pieno rispetto del concept originale e il primo esemplare di Piero Lissoni per il décor interno.
Le linee d’acqua sono state disegnate da Lou Codega, noto progettista americano di barche da pesca veloci e oceaniche.

SX88 rappresenta una felice e intelligente sintesi tra il classico motoryacht con flying bridge, di cui Sanlorenzo è stato e continua a essere uno dei primi protagonisti a livello mondiale con una gamma SL di cinque modelli da 23 a 36 metri, e la recente e crescente tipologia explorer, che Sanlorenzo ha interpretato con grande successo con il modello in metallo 460EXP.

SX88 è costruito nello storico cantiere di Ameglia e ha già ricevuto un elevato riscontro presso gli armatori internazionali che hanno comperato i primi 8 esemplari. Le prossime consegne saranno per la stagione estiva 2019.

SEGUICI SU FACEBOOK:


SANLORENZO E LA COLLABORAZIONE CON PIERO LISSONI

Vero e proprio atelier della nautica, Sanlorenzo compie un ulteriore passo avanti nel proprio percorso a fianco di alcuni dei più autorevoli architetti e designer italiani, scegliendo Piero Lissoni per l’interior design del primo yacht della nuova linea di crossover SX88. Il modello, è stato presentato in anteprima il 25 maggio con una presentazione presso il Teatro Agorà della Triennale di Milano.

Prima nel suo ambito, Sanlorenzo ha costruito negli anni un modello molto preciso e coerente portando a bordo, grazie all’intuizione del Patron Massimo Perotti, il concetto di architettura e design, attraverso la collaborazione prima con Dordoni Architetti, poi con Antonio Citterio Patricia Viel per i progetti d’interni degli yacht.
Con la volontà di uscire dalle consuetudini di un mondo estremamente tradizionalista, Sanlorenzo ha così inaugurato un nuovo modo di intendere la progettazione nautica: il contributo di questi progettisti ha permesso di portare per la prima volta, all’interno degli yacht, un linguaggio e dei codici estetici appartenenti a mondi diversi, un concetto di “home living” interpretato ogni volta in base all’esperienza e allo stile di ciascuno.

Una scelta che ha permesso di porre le basi della collaborazione con Piero Lissoni grazie anche alla grande affinità stilistica e progettuale emersa fin da subito tra il designer e l’azienda: “L’eleganza senza tempo degli yacht Sanlorenzo ma soprattutto il linguaggio semplice che li identifica ha trovato in Piero Lissoni un interprete ideale” dichiara Massimo Perotti, Chairman/CEO Sanlorenzo.

Il progetto firmato da Piero Lissoni per gli interni del nuovo yacht SX88 parte quindi da un’idea di base molto semplice: disegnare una barca open space.
Adottando una soluzione totalmente innovativa, Piero Lissoni reinterpreta il concetto di spazio all’interno della barca che si sviluppa così in un ambiente unico e continuo da poppa a prua con la cucina a vista, adiacente alla sala da pranzo, seguita dall’area living, senza soluzione di continuità tra interno ed esterno, grazie alle ampie vetrate che si affacciano sul mare: “Io continuo ad immaginarmi le barche, anche quelle molto grandi, come se fossero dei loft, quindi spazi molto aperti con grande vivibilità e soprattutto con la possibilità di essere in contatto con quello che ti circonda.

Una barca “sociale” quindi che offre un nuovo modo di vivere a bordo. Assecondando le linee di questo 27 metri, Piero Lissoni lavora su forma e funzione creando così una sorta di loft in mezzo al mare, dall’aspetto ampio e alto, senza separazioni rigide tra le varie parti interne, ottenuto
attraverso un layout elastico: una volta stabilito l’alfabeto, il progetto permette infatti di scegliere tra diversi moduli disponibili, dalla versione più estrema, totalmente open space che rappresenta il codice primario del progetto, alle declinazioni che prevedono la chiusura di alcune parti. Uno spazio modulabile quindi secondo le esigenze del cliente che permette inoltre, per la prima volta, di poter scegliere dove posizionare la cabina armatoriale.

Altra peculiarità del progetto è stata la volontà di eliminare sia dentro che fuori l’eccesso di funzionalità: facendo sparire zone di servizio inutili e riducendo gli spazi tecnici a favore di una maggiore vivibilità interna, il progetto dello yacht SX88 sfrutta così ogni profondità. Negli spazi esterni, in particolare è possibile notare come ogni centimetro della barca sia stato pensato per essere utilizzato e vissuto.

L’impronta stilistica di Piero Lissoni emerge anche nella scelta degli arredi, all’insegna della totale contaminazione: proposte di design, icone dei grandi maestri, oggetti provenienti dall’oriente e object trouvé si combinano conferendo all’ambiente un sapore domestico. A contribuirvi inoltre la
decisione, in controtendenza, di non adattare gli arredi agli spazi ma di disporli invece liberamente come in una casa.
Importantissima naturalmente la stretta collaborazione di Sanlorenzo con le aziende che rapprendano l’eccellenza del design internazionale e che hanno adeguato i propri prodotti nelle caratteristiche tecniche, nei materiali e nelle soluzioni costruttive alle esigenze marine. Tra queste fondamentale è il contributo di Boffi per bagni e cucina.

In linea con la filosofia di Sanlorenzo, SX88 offre inoltre la possibilità di personalizzare lo yacht non solo dal punto di vista progettuale ma anche dei materiali.
La palette di colori e materiali a disposizione può essere così differenziata assecondando le richieste dell’armatore, rendendo ogni barca una creazione unica.

Un progetto innovativo quello dello yacht SX88, reso possibile grazie a una forte intesa e un dialogo serrato e costante tra Piero Lissoni e i cantieri Sanlorenzo che, ancora una volta, stravolge in modo inaspettato i canoni tradizionali della nautica.

L’interior design del primo yacht SX88 è firmato da Piero Lissoni con David Lopez, Stefano Castelli, Marco Gottardi.

Le linee degli esterni sono a cura di Officina Italiana Design.

Sanlorenzo SX88 Crossover Yacht

Comunicato stampa

I numeri del successo del 57° Salone Nautico di Genova

148.228 visitatori – + 16,5% rispetto al 2016
884 brand esposti, 1.100 imbarcazioni, 32 paesi rappresentati
3.428 le prove in mare effettuate
Oltre 60 eventi in città con +49,39% di afflusso di turisti +44% di stranieri
Demaria: “Il successo di questo salone è lo specchio di un settore in ripresa. Il vento è cambiato: lo dimostrano il numero di visitatori e l’aumento dei nuovi espositori italiani ed esteri“.

A dieci giorni dalla chiusura della 57° edizione del Salone Nautico di Genova gli organizzatori della manifestazione, UCINA Confindustria Nautica e I Saloni Nautici, fanno il punto su un’edizione record che ha dato ottimi risultati sia dal punto di vista dell’affluenza che degli affari.

L’edizione dedicata all’Ing. Carlo Riva, icona e ambasciatore nel mondo del Made in Italy e protagonista assoluto della storia e del successo internazionale della nautica del nostro paese, si è chiusa con numeri importanti che certificano il successo indiscusso della manifestazione: 148.228 visitatori, il 16,5% in piùrispetto allo scorso anno, 884 brand esposti, 1.100 imbarcazioni, 31 Paesi rappresentati, 70 nuovi espositori. A conferma dell’affluenza e dell’interesse dei visitatori, le prove in mare sono passate da 2.416 a 3.428.

I numeri e il successo di questo Salone Nautico sono lo specchio di un settore in ripresa: l’industria nautica da diporto, nel 2016, ha registrato un fatturato pari a 3,44 miliardi di euro con un 18,6% in più rispetto al 2015. – ha dichiarato il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria – Il vento è cambiato e ne è testimonianza il numero di nuovi espositori e i ritorni di brand italiani e stranieri che hanno scelto il Salone Nautico di Genova per esporre le proprie novità“.

In merito agli affari, Carla Demaria ha sottolineato: “Al Salone Nautico di Genova abbiamo venduto tutti, dai produttori di grandi imbarcazioni a quelli di barche medio piccole, fino agli accessoristi. Abbiamo ritrovato i valori di vendita del passato ed abbiamo richieste già per l’edizione 2018“.

Molti gli eventi organizzati all’interno del Salone Nautico con un’ottima redemption di affluenza: sono stati oltre 50 gli eventi in programma nel calendario di manifestazione, 15 i convegni organizzati direttamente da UCINA Confindustria Nautica nell’ambito del ForumUCINA, 800 le prove in piscina e 500 quelle in mare con oltre 1.000 ragazzi delle scuole che hanno potuto visitare il Salone e provare concretamente l’emozione di navigare.

Anche sul fronte della comunicazione, il Salone Nautico di Genova ha dato prova di sé: 5.520 articoli dall’inizio dell’anno, oltre 65 ore di servizi tv dedicati, 210.070 persone che hanno interagito sulla pagina Facebook della manifestazione.

SEGUICI SU FACEBOOK:

Numeri più che positivi anche sul fronte cittadino: nei sei giorni di manifestazione sono stati oltre 60 gli eventi organizzati in città nell’ambito del calendario GenovaInBlu. Gli alberghi sono arrivati quasi a saturazione con un +14% di ricavi per camera. I turisti hanno affollato gli uffici di accoglienza, registrando un +49,39% di presenza (+64% di italiani e +44% di stranieri rispetto al 2016).

Il 57° Salone Nautico si è chiuso, inoltre, con due momenti importanti: la consegna da parte del Presidente Carla Demaria al Sindaco di Genova, Marco Bucci della targa che ha sancito la Piazza del Vento quale dono di UCINA Confindustria Nautica alla Città di Genova e, momento storico per il Nautico, la firma del Protocollo d’Intesa tra Istituzioni e UCINA Confindustria Nautica che ha l’obiettivo di consolidare il Salone Nautico di Genova organizzato dall’Associazione di categoria per gli anni a venire.


IL SALONE NAUTICO ORGANIZZATO DA UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA A GENOVA
Il Salone Nautico organizzato da UCINA Confindustria Nautica a Genova è punto di riferimento per l’intero settore della nautica da diporto in Europa e nel Mediterraneo. Un evento unico per le sue caratteristiche, che consentono di mettere in mostra in un unico contesto espositivo le ultime novità della produzione cantieristica, i motori, l’elettronica, gli accessori, il turismo e tutti i servizi. Il Salone Nautico, giunto alla 57ima edizione, è un appuntamento irrinunciabile sia per il business sia per gli appassionati del mare. L’edizione 2017, ha visto 884 brand esposti e 1.100 imbarcazioni esposte tra terra e mare e 148.228 visitatori con un incremento del 16,5% rispetto al 2016.

Comunicato stampa

No Plastica in mare! Tutela ambientale per la Lega Navale Italiana

Continuità, collaborazione , diffusione della cultura del mare in favore dell’ecosistema del territorio.  Questi i punti cardini trattati durante il recente incontro tra la Lega Navale Italiana sezione di Chiavari e Lavagna e il Sindaco di Chiavari Marco Di Capua che riceve dal Presidente Umberto Verna il gagliardetto e la maglietta No plastica in mare oltre al Taccuino scientifico I Gabbiani del Mare. Presenti il vicepresidente Gianbattista Nicolini, Mario Duboin e il referente per il Gruppo Tutela Ambientale  LNI Antonio Gattarello.

Si  evidenzia come sia importante “educare al buon gesto ambientale” , riconoscere come la plastica sia parte della vita quotidiana contemporanea ma dannosa per l’ambiente e vada conferita negli appositi contenitori No plastica in Mare che la Lega chiede siano presenti anche nelle scuole del territorio per dare continuità all’atto educativo.

Nella sala consiliare del Comune in cui si è svolto l’evento è stato proiettato un video girato sulle spiagge del territorio chiavarese in cui i Gabbiani del Mare, i giovani associati della Lega che si impegnano nelle attività  ambientali, raccolgono la plastica arrivata sui nostri litoranei dando vita a laboratori creativo-didattici e partecipando attivamente agli eventi e alle gite culturali fuori porta proposte dalla sezione LNI di Chiavari e Lavagna.

SEGUICI SU FACEBOOK:

I giovani presenti, accompagnati da alcune mamme, hanno rivolto al Sindaco domande precise sull’impegno futuro per l’ambiente sia da parte delle istituzioni sia da parte loro. Il Sindaco è stato invitato a partecipare alla giornata di pulizia delle spiagge prevista per il 29 settembre p.v.

Lega Navale No plastica in mare
Il Presidente Umberto Verna (al centro) e il Sindaco Marco di Capua (des.)

Organizzazione : Lega Navale Italiana – Sezione Chiavari & Lavagna 0185/301769
www.leganavale.it
Contatti : Presidente Umberto Verna
Referenti Progetto:  Antonio Gattarello – Laura Biancolli
Comunicazione :  Monica Corte – chiavari@leganavale.it

Dati chiusura 57° Salone Nautico di Genova

Il Sindaco di Genova, Bucci: “Il Salone è una pietra miliare per la città di Genova e i dati che abbiamo sono la testimonianza di questo successo

Il Presidente della Regione Liguria, Toti: “Il Salone Nautico è un’eccellenza fondamentale per la Liguria e per tutto il Paese, modello virtuoso di sinergia tra le parti

Odone, Presidente Camera di Commercio: “Il Salone Nautico è ripartito. I dati di crescita delle visite in città ne sono la conferma

Demaria, Presidente UCINA: “Il successo di questo Salone è testimoniato dalla crescita dei visitatori, 137.427 al penultimo giorno, con una previsione di crescita tra il 15 e il 18% rispetto al 2016. Abbiamo venduto tutti e ci sono già richieste di ampliamento per il 2018

Firmato il protocollo d’intesa tra istiruzioni e UCINA Confindustria Nautica che ha l’obiettivo di consolidare il Salone per gli anni a venire.

Si è tenuta ieri mattina la conferenza stampa di chiusura del 57° Salone Nautico di Genova che ha riempito le banchine e la città per sei giorni, a partire da giovedì 21 settembre.

Presenti alla conferenza, che si è svolta presso la Sala del Consiglio di UCINA Confindustria Nautica, il Sindaco di Genova, Marco Bucci, il Presidente di Camera di Commercio di Genova, Paolo Odone, il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti e il Presidente di UCINA, Carla Demaria.

Il Sindaco Bucci ha aperto la conferenza ricordando: “E’ stato un Salone Nautico bellissimo. Voglio parlarvi di cosa ha fatto Genova e di cosa farà in futuro per tornare ad essere la prima città del Mediterraneo. Il Salone era, è e sarà una pietra miliare per la città di Genova. I dati che abbiamo sono la testimonianza del successo di questa edizione: +14% ricavo per camera, +4% occupazione, quasi saturazione degli alberghi. Significativi i dati di affluenza agli Uffici di informazione ed accoglienza turistica (IAT): i turisti accolti sono stati +49,39% rispetto al 2016 (con una crescita del 63% di presenze italiane e del 44% di stranieri). Anche le visite ai musei hanno registrato un incremento: +23% di vendite delle card musei, +17% di visite guidate“.

57° Salone Nautico Internazionale di Genova

Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria, ha aggiunto: “A Genova c’è un clima diverso. La politica, le Istituzioni, le imprese e l’Associazione di categoria hanno fatto quello che era giusto fosse fatto e che dovrebbe essere d’esempio per tutta l’Italia: in occasione del Salone Nautico si è messo in atto un modello virtuoso di sinergia tra le parti il cui successo si vede al di là dei numeri. Il Salone Nautico è un’eccellenza fondamentale per la Liguria e per tutto il Paese. Chiudiamo bene, chiudiamo felici, già pensando all’edizione 2018“.

Il Salone Nautico è ripartito – ha proseguito Paolo Odone, Presidente di Camera di Commercio – Anche i dati che ci arrivano dall’Aeroporto di Genova lo confermano: nel weekend sono state 123 le toccate di aerei privati, 2.500 i passeggeri in più rispetto allo scorso anno. Un’altra indicazione ci arriva dalla crescita dell’export genovese nel primo semestre: +32,% di crescita e +38,3% verso l’estero, trainato dalla Blue Economy“.

Odone ha poi concluso: “Un ringraziamento particolare va ai CIV (i centri integrati di via, che a Genova sono oltre 100) che hanno contribuito alla realizzazione di un programma di più di 50 eventi in città durante il Salone Nautico“.

Ha chiuso gli interventi Carla Demaria, Presidente di UCINA Confindustria Nautica: “Non solo abbiamo mantenuto le promesse fatte lo scorso 10 aprile nel corso della conferenza stampa di anteprima di questa edizione del Salone Nautico ma, anzi, ci siamo superati. Abbiamo tenuto duro ed abbiamo lavorato perché credevamo che questo Salone fosse lo strumento giusto per il mercato. Abbiamo lavorato seriamente accanto alle Istituzioni ed il fatto di firmare oggi il Protocollo d’intesa è un aspetto indubbiamente molto importante.”

La firma del Protocollo d’Intesa tra Istituzioni e UCINA Confindustria Nautica rappresenta un momento storico per il Salone Nautico e ha l’obiettivo di consolidare il Salone per gli anni a venire, promuovere sul territorio il settore della nautica e delle attività diportistiche e sportive, convenendo sull’imprescindibile necessità di confermare le modalità di organizzazione della manifestazione organizzata da UCINA Confindustria Nautica, in considerazione dei risultati, apprezzati da Istituzioni e Territorio, che ne testimoniano il ruolo di punto di riferimento per l’intero settore della nautica da diporto in Europa e nel Mediterraneo.

SEGUICI SU FACEBOOK:

In merito agli affari, Carla Demaria ha sottolineato: “Siamo venuti al Salone Nautico di Genova per vendere ed abbiamo venduto tutti. Ogni segmento ha dati di vendita positivi. Questo Salone è lo specchio del dato di crescita del mercato che, con un +18,6%, conferma la ripresa del settore. Abbiamo ritrovato i valori di vendita del passato ed abbiamo richieste già per l’edizione 2018“.

Il successo di questa 57ima edizione del Salone Nautico – ha concluso il Presidente di UCINA – è certificato dal dato dei visitatori che, al lunedì sera, si attestava a 137.427 con una crescita dell’8% rispetto al dato finale del 2016. I dati giornalieri parlano di una forbice tra il +10 e il +14% di presenze con una stima di chiusura complessiva che potrà variare tra il 15 e il 18% di incremento, quindi con un numero finale che si attesterà tra 145.000 e 150.000 visitatori“.

A margine della conferenza stampa, il Presidente Carla Demaria, ha consegnato al Sindaco di Genova, Marco Bucci la targa che suggella la Piazza del Vento quale dono di UCINA Confindustria Nautica alla Città di Genova.

Salone Nautico di Genova 2017

Comunicato stampa

Gli eventi del 57° Salone Nautico di Genova

Molte saranno le novità che andranno ad arricchire il calendario delle giornate del 57° Salone Nautico dal 21 al 26 settembre.

UCINA Confindustria Nautica, attraverso il suo laboratorio di idee Forum UCINA, organizza come ogni anno un’importante programma di convegni e seminari che sarà aperto, giovedì 21 settembre, dal convegno inaugurale dal titolo “Nautica: Ritorno e Futuro”.

Il pomeriggio sarà la volta dell’attesa presentazione dell’aggiornamento dei dati di mercato forniti da “La Nautica in Cifre 2017”, il compendio statistico realizzato da oltre vent’anni da UCINA Confndustria Nautica, dal 2014 fornitore di dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che dallo scorso anno può contare sulla partnership scientifica di Fondazione Edison.

Seguiranno, nel corso dei sei giorni di manifestazione, la IV Conferenza sul Turismo costiero e marittimo a cura di UCINA Confndustria Nautica in collaborazione con EBI e Federturismo e i tradizionali convegni su Normativa e Fisco. Design industriale, made in Italy e tecnologia saranno i temi al centro del convegno organizzato da UCINA in collaborazione con i Giovani Imprenditori di Confindustria che avrà lo scopo di valorizzare le esperienze di imprese giovani e tecnologicamente avanzate.

Il programma dei convegni istituzionali sarà completato dagli workshop tecnici organizzati in collaborazione con Atena sui temi di design, stampa 3D e propulsione sostenibile. Al Salone sarà inoltre presentato ONE OCEAN Forum, evento ideato dallo Yacht Club Costa Smeralda e dedicato ai progetti innovativi di salvaguardia dell’ambiente marino.

Salone Nautico Genova

Per quanto riguarda gli eventi, quest’anno sarà dato molto spazio alla formazione e agli eventi nautici: dagli incontri sul tema “Vela E-Vento – Naufragi in regata e sicurezza in mare”, organizzati da Harken Italy con la partecipazione di Matteo Miceli, alla presenza del management della Barcolana: venerdì 22 settembre al Teatro Del Mare, infatti, Mitja Gialuz, presidente della Società velica di Barcola e Grignano, club organizzatore della Barcolana, presenterà l’evento in programma a Trieste (29 settembre – 8 ottobre) assieme alla Federazione Italiana Vela, al ritorno della ‘MilleVele’ organizzata dallo Yacht Club Italiano la cui premiazione sarà ospitata dal salone domenica 24 settembre presso il Teatro del Mare. Torneranno al Salone per il secondo anno consecutivo anche le regate del circuito dei catamarani volanti M32. La collaborazione con la Federazione Italiana Vela si consolida con numerose attività dedicate alla formazione e alla cultura delmare.

Il Salone Nautico di Genova è, da sempre, il luogo dove il meglio della nautica si incontra e si mette in evidenza. Per questo, ospiterà diversi premi e riconoscimenti: dal Premio Barca dell’Anno promosso da Vela e Motore e UCINA Confndustria Nautica, alla consegna delle menzioni ADI – Accessorio di design alla prima volta del Best of Boats Award, il premio internazionale di barche a motore che mette in primo piano il punto di
vista degli utenti attraverso quattro categorie: barche per la famiglia, per neofiti, per il divertimento e per la crociera.

SEGUICI SU FACEBOOK:

Il Salone rinsalda, inoltre, la sua veste Experience con un format dedicato al mondo degli sport nautici, di grande interesse per gli appassionati del mare. Protagonisti con tutte le tendenze delle ultime stagioni con uno sguardo al futuro, al Salone Nautico si troveranno il mondo delle tavole, dei jet surf, dei toys in un’area dedicata alle prove dove si potranno testare tutti i prodotti di queste divertenti discipline. Grande attenzione quest’anno, inoltre, per la mobilità elettrica: all’interno dell’Experience Village sarà possibile testare biciclette elettriche, overboard, monopattini, pedane elettriche etc.

Sul fronte food&beverage, anche quest’anno il Salone Nautico di Genova conferma la partnership con Eataly, il marchio riconosciuto in tutto il mondo che curerà l’intera rete di ristorazione del Salone. Rinnovata anche la collaborazione con Compagnia dei Caraibi che proporrà, sulla panoramica Terrazza del Padiglione B, tre lounge dedicate e una zona bar dove sorseggiare ottimi cocktail.

Salone Nautico di Genova

Comunicato stampa

Honda grande protagonista al 57° Salone Nautico di Genova

• Honda Auto main sponsor del salone;
• Il concept del fuoribordo ad altissime prestazioni ispirato alla supercar Honda NSX, esposto per la prima volta in Europa
• Focus sui rinnovati fuoribordo BF40/BF50 e BF80/BF100.

La vetrina internazionale di riferimento per gli appassionati e i costruttori del settore nautico, è il Salone di Genova, giunto quest’anno alla 57^ edizione. Dal 21 al 26 settembre 2017, business e passione caratterizzeranno come sempre un Salone attento alle eccellenze della produzione, alle nuove tendenze e alla diffusione di una cultura della nautica aperta a tutti.

Mai come quest’anno la presenza di Honda è prestigiosa. Con il marchio Honda Auto – main sponsor del salone – fin dall’ingresso si potranno ammirare le migliori auto della gamma Honda (tra cui la nuova Civic TypeR), in aggiunta alle auto shuttle per gli ospiti vip, mentre Honda Marine si presenta al pubblico con uno stand ancora più grande (620 mq), raffinato ed elegante. Posizionato all’interno del padiglione B, si estende fino alle vetrine fronte mare, dalla cui banchina ben 11 natanti, tra imbarcazioni e RIB – con motorizzazioni dal BF100 al BF250, anche doppie – saranno a disposizione del pubblico per le prove dinamiche accompagnati dall’esperto staff Honda.

Dopo il debutto statunitense di Miami, Honda per la prima volta in Europa espone il concept del fuoribordo ad altissime prestazioni ispirato alle linee e alla tecnologia della supercar Honda NSX, che gli appassionati di nautica e non solo potranno ammirare al suo fianco, entrambi nella bellissima colorazione “Nouvelle Blue Pearl“.

Nel rispetto del pensiero del fondatore Soichiro Honda – che diceva “I motori delle imbarcazioni non dovrebbero inquinare l’acqua su cui navigano” – a Genova Honda Marine espone gli ultimi sviluppi della apprezzatissima serie BF, composta dagli ecologici e robusti motori fuoribordo, capaci di offrire le più avanzate tecnologie del Costruttore giapponese, tra cui ECOmo, BLAST, VTEC, PGM-FI, iST e Direct Air Intake System. Design all’avanguardia, peso contenuto, eccezionale silenziosità e performance al top sono i punti di forza della gamma fuoribordo BF.

SEGUICI SU FACEBOOK:

Particolare attenzione quest’anno è dedicata ai rinnovati BF40 e BF50, con motore a 3 cilindri, e BF80, BF100, con motore a 4 cilindri, tutti caratterizzati da migliori prestazioni, design ancora più dinamico e miglioramenti alla facilità di manutenzione e alla già elevatissima qualità e affidabilità generale.

Immancabili, infine, gli amatissimi gommoni HonWave della serie T e TB, sempre richiestissimi perché capaci di coniugare efficienza dei consumi, facilità d’uso e sicurezza con un grande divertimento.

Lo stand Honda Marine al Salone Nautico di Genova 2017 è al Padiglione B, mentre le 11 imbarcazioni per le prove in acqua sono proprio di fronte allo stand, alla banchina A47-A48.


Fondata nel 1948, Honda Motor Company Ltd è il primo costruttore di veicoli al mondo. Produce motociclette, scooter, automobili, motori fuoribordo, prodotti garden-agri-industry e aeroplani per trasporto privato, con l’obiettivo di fornire prodotti di elevata qualità ad un prezzo accessibile, utilizzando le tecnologie più all’avanguardia, per continuare ad essere un’azienda che “la società vuole che esista”. Attraverso il robot umanoide Asimo ed altre applicazioni tecnologiche all’avanguardia, Honda è attiva nel settore della robotica ai massimi livelli. Inoltre è impegnata in forma ufficiale in tutte le principali competizioni motoristiche mondiali.
Honda ha la propria sede principale a Tokyo, in Giappone, cui fanno capo 70 fabbriche in 27 Paesi e oltre 180.000 dipendenti, per la soddisfazione di 28 milioni di clienti ogni anno. L’impegno di Honda per la salvaguardia dell’ambiente prevede la riduzione delle emissioni di CO2 del 30% entro il 2020, ispirata alla strategia di lungo periodo “Road to Emission Zero”. Honda investe in Ricerca e Sviluppo oltre il 5% del proprio fatturato globale, perseguendo i più alti standard di sicurezza passiva, attiva e formazione, al fine di assicurare il benessere dei clienti e della società. In Italia Honda è presente con la filiale commerciale di Roma (Honda Motor Europe Ltd. Italia) e lo stabilimento produttivo di Atessa-Chieti (Honda Italia Industriale S.p.A.).

Per informazioni:
Honda Motor Europe Ltd. – Italia
Tel.: 848 846 632 – info.marine@honda-eu.com
http://www.honda.it/marine.html

Comunicato stampa

Il nuotatore in acque gelide Paolo Chiarino racconta le sue imprese al Salone Nautico

Le imprese del nuotatore in acque gelide, Paolo Chiarino, proseguono tra i mari più impossibili del globo. Con un nuovo sogno: nel 2018 nuotare tra Capo Horn e la penisola Antartica.

Torna a Genova a raccontare le ultime imprese e i progetti futuri il “nuotatore in acque gelidePaolo Chiarino, nato e cresciuto a Genova. Per il terzo anno consecutivo, sarà ospite del Salone Nautico, il 21 Settembre alle ore 15.00 al Teatro del Mare.

Primo italiano a partecipare e competere nell’ICE Swimming, Chiarino ha all’attivo diversi altri primati come atleta italiano, tra cui il completamento della traversata a nuoto dello Stretto di San Pedro (Catalina in California) nel 2005: 33 km in 15 ore e 17 minuti; la traversata a staffetta dello Stretto di Bering dalla Russia agli Stati Uniti nel 2013.

Per citare la più recente, Chiarino racconterà dell’ultima gara di nuoto di 1.000 metri svoltasi lo scorso agosto al Circolo Polare Artico.

«Si è svolta nel Mare di Barents (Mar Artico) e precisamente a Teriberka – racconta Paolo – La gara è andata molto bene. Ho vinto la prova di chi gareggiava senza muta anche perché sono stato l’unico a decidere di nuotare senza. La temperatura dell’acqua era di 6 gradi: la maggiore difficoltà che ho incontrato è stata la grande differenza di temperatura fra quanto trovavo in allenamento (26 gradi) e i 6 gradi del Mare di Barents. E’ molto difficile gareggiare a queste temperature in estate perché mentalmente non si è abituati alle condizioni climatiche. Sono molto soddisfatto del mio risultato anche perché è stato veramente strano vedere che l’unico nuotatore senza la muta fosse un “mediterraneo”.

SEGUICI SU FACEBOOK:

Ma l’appuntamento ligure sarà anche occasione per parlare del suo prossimo ‘sogno’: a Novembre 2018 si terrà l’evento inaugurale dell’ICE KM SWIM EVENT, organizzata dall’International Swimming Association, 1 km a nuoto nelle acque gelide dell’Antartico con partenza da Ushuaia e un itinerario che si snoda tra gli scenari più spettacolari al mondo. “Si tratta di un’iniziativa unica, un’avventura cui potranno partecipare circa 16 nuotatori al mondo con importanti attività  e alla quale, davvero, non voglio mancare”.

Paolo Chiarino atleta nuotatore acque gelide salone nautico

Info: Paolo Chiarino
paolo.chiarino@gmail.com
Ph.  +39 349 611 2482

Le maniglie della F.lli Razeto & Casareto al Salone di Genova 2017

Due stand dedicati alla tecnologia e al lusso
Padiglione B Superiore, stand T18 – stand U15

Se avete una barca e volete dare un tocco di novità ai suoi interni, se state pensando di acquistarne una e volete personalizzarla a vostro gusto, se siete professionisti del settore nautico e volete scoprire le novità tecniche e le tendenze di stile e design per ciò che riguarda le maniglie di porte, cassetti, mobili e stipetti, questi sono i due stand che al Salone Nautico Genova – dal 21 al 26 settembre 2017 – non potete mancare.

Qui la F.lli Razeto & Casareto, da quasi 100 anni specializzata nella progettazione e produzione di maniglie e ferramenta tecnico per interni di navi, barche e yacht, esporrà, infatti, non solo alcuni dei propri modelli a listino, ma, soprattutto, tutte le novità messe a punto per la stagione nautica 2018. Una vera e propria collezione progettata dall’ufficio ricerca e sviluppo dell’azienda che ha sede a Sori, Genova, “mixata” con l’estro di Giangi Razeto, il direttore creativo del brand, e articolata su cinque differenti linee di maniglie e chiusure per cassetti che segnano un nuovo punto di riferimento nel loro specifico ambito. Vediamo nel dettaglio le novità:

Linea Nauta Sans Souci. Si tratta di un modello appositamente studiato per, e quindi adottato da, un top brand della cantieristica nautica italiana, in modo da meglio adattarsi allo stile degli arredi più esclusivi che esso propone. Una maniglia che in termini meccanici riprende la tecnologia e dunque l’affidabilità della Linea Nauta, leggera e tecnica, nata per barche performanti, con un design stavolta arrotondato, rientrante e di grande efficacia nella presa.

F.lli Razeto & Casareto Maniglie Sans souci
Sans Souci

Linea Soft Close Flush Lock è una chiusura magnetica per cassetti soft close ovvero quelli a scorrimento ammortizzato, che ne consente il serraggio di sicurezza, necessario per rispondere alle sollecitazioni indotte dalla navigazione. Spiegando brevemente, un magnete presente nel sistema di chiusura riesce a vincere la forza della molla a scorrimento del cassetto, quando questa giunge a fondo corsa, in modo da liberare un perno che lo blocca.

Flush 4 Lock è un’evoluzione della Flush 3 Lock, che di questa incrementa ulteriormente l’ergonomia. Si tratta dunque di una maniglia per mobili e cassetti, completamente a filo, migliorata nella presa.

Set serratura Nauta Soft con maniglia in tessuto. Questa particolare maniglia adotta una soluzione che la rende particolarmente adatta per essere installata sulle porte delle barche da regata. Una serratura leggera, per porte sottili, con sistema antivibrante – si tratta di un sistema brevettato dalla F.lli Razeto & Casareto nel 1935, al tempo utilizzato dai grandi liners che solcavano gli oceani, oggi proposto in versione miniaturizzata ma capace di mantenere piena efficacia anche in caso di sollecitazioni estreme – che viene installata assieme alla maniglia “Soft”, morbida sufficientemente rigida per essere azionata, che può essere realizzata in tessuto tecnico, lo stesso utilizzabile anche per la tappezzeria degli ambienti esterni.

F.lli Razeto & Casareto Maniglie Nauta Soft
Nauta Soft

Proprio per presentare al meglio tutte le novità, l’azienda sorese ha deciso di esporre al Salone Nautico di Genova la propria linea di maniglie luxury, dedicate alle imbarcazioni più esclusive, in uno stand totalmente dedicato. Sullo stesso concetto di lusso e creatività che ha caratterizzato tale specifica linea ideata da Giangi Razeto, designer e creativo della F.lli Razeto & Casareto, viene presenta una ulteriore collezione “Tributes”, ancora una volta ideata con l’obiettivo di trasformare oggetti comuni, come le maniglie delle porte, in complementi d’arredo di grande bellezza o, addirittura, in opere d’arte uniche e come tali ciascuna con una propria peculiare personalità.

Le collezioni di maniglie gioiello Tribute to Sicily sono ispirate e dedicate alla Sicilia; un mix di sensazioni che Giangi Razeto voluto trasmettere chiedendo la collaborazione di Rosanna Siciliano, designer di Ciprialavica e di Made by Sicily, assieme alla quale ha sviluppato diverse soluzioni,
tutte basate sull’uso di materiali pregiati e lavorazioni uniche.

La base tecnica dei nuovi modelli utilizza il concept già proposto sulle FreeGo® – le maniglie ispirate al biomimetismo degli animali in natura – modificato dal suo stato originale aggiungendo, rimuovendo e/o cambiando parti dell’elemento. Tale operazione ha dato vita a cinque collezioni
maniglie che uniscono arte, materiali preziosi, tecnologia, manodopera specializzata e passione in una incredibile e coerente sintesi di tutti quei concept che sono le fondamenta indiscusse di ognuna delle collezioni Tributes.

F.lli Razeto & Casareto Maniglie Sicily
Sicily

La prima collezione Tributo alla Sicilia, UNESCO World Heritage è composta da 18 maniglie dipinte a mano che riproducono con grande ricchezza di dettagli le icone e i siti più mozzafiato dell’isola.
La collezione Art Nouveau, chiamata anche Eclectic Liberty narra di maniglie luminose in cristallo dipinto a mano. I dettagli coloratissimi sono enfatizzati dal sistema brevettato di maniglia luminosa.
La collezione Light Weaving è composta da maniglie realizzate con materiali unici. La fibra di fico d’India, estratta utilizzando un processo brevettato che consente di conservarne la bellezza naturale, è applicata a impugnature in cristallo. Le maniglie sono disponibili in colori su misura, che grazie al
sistema brevettato per maniglie luminose crea magici scenari che sembrano prendere vita in una danza epica tra luci e ombre.
La collezione Paladini evoca l’armatura dei Paladini traendo ispirazione dal tradizionale teatro dei Pupi siciliani; queste maniglie rappresentano il dettaglio degli scudi dei Paladini, eroi senza tempo.
Le maniglie sono rigorosamente sbalzate a mano dai Mastri Pupari, gli artigiani che creano i paladini e tutti gli altri personaggi di questo teatro, che recentemente è stato iscritto sulla lista del patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO.
La collezione Opera Unica con i suoi materiali, è la massima espressione di lusso ed eleganza; la fibra di fico d’India è applicata a una maniglia di cristallo ed è quindi rivestita in tonalità di oro per dare vita a quello che potrebbe essere descritto come un dono di Madre Natura per le mani di pochi.

SEGUICI SU FACEBOOK:


F.lli Razeto & Casareto Spa – Via Caorsi, 38 – 16031 Sori (GE)
Tel.: +39 0185 700 903
Fax: +39 0185 700 102
Webwww.razetocasareto.comwww.tributetodoha.com
e-mail: info@razetocasareto.com – info@tributetodoha.com
Instagram: https://www.instagram.com/giangirazeto
Twitter: https://twitter.com/ARazeto
Facebook: https://www.facebook.com/RazetoCasareto

Comunicato stampa

Hydro MX e Sicuro inMare insieme al Salone Nautico di Genova

Hydro MX al Salone Nautico di Genova
Il recordman Luca Colombo allo Stand Sicuro inMare

Il recordman Luca Colombo e la sua moto da cross Suzuki Valenti RMZ 450 dotata di pattini con cui ha attraversato il Lago di Como è al 57º Salone Nautico di Genova presso lo stand W50 insieme a “Sicuro inMare”.

Il pilota milanese ha stabilito, il 30 luglio scorso, il record di percorrenza su acqua dolce compiendo la traversata del Lago di Como nel tratto di 5,5 km che separa Gravedona da Colico alla velocità di oltre 43 nodi (80 km/h circa), pari a oltre 21 metri al secondo. La moto di Luca è allestita con pattini nautici e una gomma dotata di pale speciali che le forniscono la spinta idrodinamica necessaria a far planare sull’acqua gli oltre 230 kg di stazza a pieno carico a una velocità minima di 22 nodi (40 km/h). Questo significa che Luca, per non affondare, ha sempre dovuto tenere il gas spalancato nonostante il moto ondoso. Con la sua impresa Luca ha riscosso grande interesse in tutto il mondo.

Cosa accomuna uno sport “estremo” e la sicurezza in acqua?
Trovarsi soli con 250 metri di acqua sotto alla moto e la certezza di inabissarsi se qualcosa va storto ti fa capire che non puoi scherzare con la sicurezza: sono uno sportivo, non un incosciente!” dice il pilota Luca Colombo. “Indosso un giubbotto e due dispositivi di galleggiamento Kingii ai polsi che con peso e ingombro minimi garantiscono una spinta di galleggiamento di oltre 150 Newton e affido la mia sicurezza in acqua e quella della moto ad una carovana tecnica coordinata dal Team di Aquabike da soccorso K38 Italia sotto la guida di Fabio Annigoni ex campione italiano di moto d’acqua e fondatore di K38 Italia.

Kingii, la boa salvavita indossabile pensata per gli amanti del mare e dello sport
Kingii Wearable è il più piccolo dispositivo di galleggiamento al mondo, ma quando ci si trova in difficoltà in acqua può fare una grande differenza. Kingii si porta al polso come un orologio e in caso di bisogno è sufficiente tirare una levetta per azionare un cuscino autogonfiante che si dispiega in soli due secondi ed è capace di mantenere a galla una persona di 130 Kg. Dopo l’uso Kingii è facilmente riutilizzabile: basta ripiegare il cuscino nel suo alloggiamento e sostituire la cartuccia di CO2.

K38 Italia e le Aquabike da soccorso
La colorazione bianca e rossa, la scritta RESCUE e la barella gialla: “Chiamarla moto d’acqua sarebbe come definire un’ambulanza un furgone con la barella” ci dice sorridendo Fabio Annigoni ex campione nazionale di moto d’acqua oggi nel gruppo direzionale di K38 International e fondatore nel 1999 di K38 Italia che durante la traversata HydroMX, insieme a Kingii, ha garantito la sicurezza del pilota Luca Colombo coordinando la carovana tecnica e schierando in acqua i suoi soccorritori e due delle sue Aquabike. La barella fissata saldamente alla moto lavora a pelo d’acqua facilitando il recupero del pericolante con minori sollecitazioni rispetto a gommoni o altri natanti ma ne cambia drasticamente i pesi, le misure, il baricentro e lo stile di guida richiedendo una formazione specifica che valorizzi la velocità di varo e la manovrabilità in condizioni meteo-marine avverse. Solo in mano ad un conduttore preparato l’Aquabike può fare la differenza, sottolinea Annigoni.

K38 Italia organizza giornate di avvicinamento all’Aquabike aperte al pubblico: la prossima il 30 Settembre a Chiavari dove si potrà provare il mezzo di soccorso accompagnati da istruttori professionisti all’interno di un percorso sicuro.

Luca Colombo Moto Cross Lago di Como

Il backstage dell’impresa di Luca Colombo 
L’acqua dolce offre una spinta di galleggiamento minore rispetto al mare ed è più difficile rimanere a galla: per questo sono state studiate meccaniche e un set up del tutto inediti. Ci aveva provato l’inglese Guy Martin facendo planare la moto per 80 metri sull’acqua, ci è riuscito sull’oceano di Haiti l’australiano Robbie Maddison ma una traversata di 5,5 km su un bacino di acqua dolce senza mai mollare il gas non si era ancora vista: per questo Luca, appassionato motociclista e già organizzatore del Lario Motor Show, ha messo a punto insieme all’amico preparatore motoristico e vice campione italiano di Enduro Carlo Gelmi e a Giorgio Lumini, vero guru delle corse a due ruote che ha contribuito per la parte fluidodinamica, una Suzuki VALENTI 450 fornita dalla scuderia Lissonese che, dotata di appositi pattini e sistemi di galleggiamento di emergenza, ha planato sulle acque di “quel ramo del Lago di Como” senza mai fermarsi.

SEGUICI SU FACEBOOK:

Kingii, K38 Italia e HydroMX sono alla lounge “Sicuro inMare” Stand W50

sicuro inMare al Salone Nautico di Genova

sicuro inMare conclude il tour 2017 al 57º Salone Nautico di Genova, quinta tappa del progetto itinerante nato da un’idea di K BRAND e Scuola Nautica NESW con il supporto di Confarca.

Il progetto sicuro inMare verrà illustrato nei dettagli durante la conferenza stampa “Idee, strumenti e tecniche per la comunicazione nella nautica” in programma al Teatro del Mare giovedì 21 settembre – ore 16.00. Questi i temi trattati:

• Navigare in sicurezza: come nascono i prodotti e i servizi per una navigazione sicura
• Comunicazione digitale: come creare e diffondere un marchio e la sua identità nel settore nautico.

Ma non è tutto, sono molte le interessanti novità che sicuroinMare presenterà quest’anno, presso lo stand W50 situato accanto al Teatro del Mare.

Il pubblico per la prima volta potrà salire a bordo delle imbarcazioni coinvolte nelle dimostrazioni: è sufficiente registrarsi su ms-evento.it. I più fortunati riceveranno un’email dal team sicuro inMare con i dettagli per vivere un’esperienza a 360°. Chi non sarà coinvolto potrà comunque usufruire di un coupon di sconto sui prodotti e sui servizi dei partner dell’evento oltre che accedere a foto e contenuti esclusivi.

La formazione comincia dalla scuola

L’educazione svolge una parte decisiva per una migliore sicurezza in mare ed è in questo senso che sicuro inMare offre l’opportunità alle scuole medie ed elementari in visita al Salone di partecipare ai corsi di formazione per imparare i principi base a bordo di un’imbarcazione in compagnia dei bravissimi cani-bagnini. Vuoi far partecipare la tua scuola? Basta scrivere all’indirizzo email: info@kbrand.it.

Sicuro in Mare

Esercitazioni in mare e lezioni teoriche

Sono in programma ogni giorno alle 11.00 e alle 14:30 presso il Villaggio Sea Experience (giovedì 21 si terrà un’unica dimostrazione alle 14.30). A seguire ci sarà la formazione teorica presso lo stand sicuro inMare.

L’obiettivo è, come sempre, quello di sensibilizzare l’utenza nautica sugli importanti temi della formazione e della sicurezza in mare. Dopo la presenza al NavigaMi di Milano, a Bellano sul Lago di Como, a Varazze e a Fiumicino, sicuro inMare esporrà al pubblico del Salone, grazie a coinvolgenti esercitazioni in acqua e lezioni teoriche, i principali strumenti per vivere il mare in modo sicuro come ricordano gli hashtag scelti per accompagnare l’evento: #sicuroinMare e #divertirsiinsicurezza.

Le dimostrazioni prevedono l’utilizzo di un’imbarcazione Focchi 550 motorizzata con un Suzuki DF40 e vedranno l’intervento coordinato di esperti del mondo della nautica e della sicurezza in mare. Verranno simulate le procedure di abbandono nave, le richieste di aiuto con l’utilizzo dei fuochi di segnalazione, il trasferimento dei naufraghi equipaggiati con Kingii, il più piccolo dispositivo di galleggiamento al mondo, sulle zattere di salvataggio fornite da Eurovinil (azienda leader nella fornitura di prodotti per la sicurezza in mare). Il tutto con la collaborazione dei cani-bagnini dell’Associazione Cinofila Salvataggio Nautico A.C.S.N., dei sub PADI e della scuola di soccorso K38 Italia con le aquabike studiate appositamente per l’assistenza nautica. Durante la formazione teorica interverranno il Segretario Nazionale Nautica Confarca, Adolfo D’Angelo ed il vice Segretario Marco Morana, che spiegheranno nel dettaglio tutti gli strumenti utilizzati durante le dimostrazioni, avvalendosi dei testi di formazione e sicurezza nautica redatti da esseBì Italia. Durante l’evento si parlerà anche di sicurezza in fase di sviluppo di un progetto, grazie alla presenza di Vizyo, società specializzata nell’ideazione e nella progettazione di imbarcazioni.

Sicuro inMare NavigaMi 2017

sicuro inMare, come e perché

Il progetto sicuro inMare (sicuroinmare.com) è nato nel 2015 con l’obiettivo di sensibilizzare l’utenza nautica su tematiche quali formazione e sicurezza. Fin dalla sua nascita l’iniziativa ha riscosso grande interesse da parte del pubblico grazie agli eventi realizzati in diversi saloni e porti nautici in giro per l’Italia.

K BRAND

Software house giovane e dinamica nata nel 2015 (www.kbrand.it), K BRAND sviluppa tutti i prodotti “in casa” ed ha una particolare predilezione per studi e progetti legati al trattamento dei Big Data, gestione dei processi aziendali, Leads Generation e marketing strategico. K BRAND, Partner tecnologico di Bologna Fiere, durante l’ultimo Motor Show, ha inoltre realizzato l’App “Modena Park” per lo storico concerto di Vasco Rossi del 1 luglio scorso.

Scuola Nautica NESW

Scuola Nautica a Milano di alta formazione (nesw.it), composta da professionisti del settore di comprovata autorevolezza, che con passione trasmettono ogni giorno i giusti principi in ogni attività svolta, dal corso patente nautica ai corsi di navigazione, dai corsi di vela alle immersioni, nonché un’Agenzia Nautica a 360° che può risolvere qualsiasi incombenza burocratica legata al mondo della navigazione.

Comunicato stampa