Easy Set®, il sistema per un controllo completamente automatizzato della barca

Trasmissioni di superficie TOPSYSTEM: con “EASY SET®” il controllo diventa totalmente automatico

Cantieri e armatori hanno spesso giudicato con scetticismo le trasmissioni di superficie poiché, a dispetto di prestazioni superiori ad ogni altro tipo di installazione, peccavano nella manovrabilità dello scafo.

Per sfatare questo preconcetto l’azienda TS Drive Srl, proprietaria del marchio Topsystem Surface Drive, da qualche anno ha consolidato partnership con importanti realtà del settore elettronico e dell’automazione navale con l’obbiettivo di affinare nuove tecnologie che potessero garantire l’installazione delle trasmissioni di superficie ad alte prestazioni senza rinunciare a comfort e manovrabilità.

L’esperienza è stata affinata tramite la lunga collaborazione con Pershing Yacht tramite l’installazione di sistemi propulsivi ad alte performances sui modelli del cantiere integrati con apparati in grado di regolare elettronicamente in modo del tutto autonomo le trasmissioni di superficie ad assetto e direzione variabile.

Il sistema elettronico brevettato “EASY SET®” è composto da una serie di componenti che interagiscono elettronicamente tra loro per un controllo completamente automatizzato dell’imbarcazione.

TopSystem Easy Set Drive Trasmissione di superficie

Il timone oleodinamico  è gestito dal modulo elettronico “Helm by Wire” ed è disponibile in due versioni.  Nella modalità “standard” con timone “passivo” la direzionalità è mantenuta anche quando viene rilasciato dal pilota. Nella variante “attiva” la guida viene gestita tecnologicamente in modalità personalizzabile per  reazione: il timone è programmato per  tornare sempre con la barra dritta ogni qualvolta il pilota lo rilascia esattamente come avviene con il volante di un’autovettura sportiva.

Il sistema è inoltre provvisto di un freno elettromagnetico che permette di variare lo sforzo per la rotazione del timone in funzione del variare dei giri motore e gestire attivamente i fine corsa della ruota del timone. Il comandante ha così un feedback diretto delle reali condizioni di navigazione a beneficio di una maggiore sicurezza.

SEGUI SVILUPPO NAUTICO SU FACEBOOK:

L’installazione del  joystick di manovra per le trasmissioni di superficie, ulteriore componente integrata al sistema EasySet, risulta rivoluzionaria e rappresenta un passaggio epocale poiché il joystick gestisce il controllo totale delle due trasmissioni. I due timoni-drive si muovono in modo indipendente poichè non sono uniti fra loro tramite alcuna barra di accoppiamento.

Il joystick è regolabile con due modalità di funzionamento: Docking  e Cruise.

TopSystem Easy Set Drive Trasmissione di superficie

Nella modalità di manovra “Docking”  i dispositivi propulsivi vengono gestiti autonomamente permettendo al comandante di concentrarsi sulla manovra più adatta e lasciando al sistema il compito di definire l’azione dei motori e delle eliche di manovra. Rotazione a 360° e traslazioni risultano così azioni semplicissime.

In Navigazione è possibile attivare la modalità “Cruise” che permette di  accelerare e  timonare la  barca agendo solo sul joistick. Il software gestisce i  drive indipendenti per variare l’interasse tra le due eliche al fine di trovare il punto di performances ottimale.

Importante optional di questo  modulo è il DPS (Dinamic Position System)  che comanda  autonomamente l’imbarcazione mantenendola in posizione statica nel punto voluto.

Il software del sistema EASY SET® adatta inoltre automaticamente la posizione delle propulsioni in funzione delle condizioni di carico dell’imbarcazione e dei giri motore intervenendo su trim e flap per ottenere il miglior rendimento dell’imbarcazione in navigazione. in  base alle condizioni il sistema  ottimizza il rendimento relativo al consumo di carburante ottenendo un’apprezzabile riduzione dei consumi. Tutti i parametri  possono essere  ottimizzati e modificati in base al caso specifico.

Il  Sistema viene comandato da un monitor touch-screen posizionato in  plancia comandi e può essere inoltre  personalizzato  elettronicamente con diverse  funzionalità. Ad esempio, per le imbarcazioni ad alte performances e nell’ottica di garantire la sicurezza degli ospiti a bordo, l’apparato può gestire il controllo dell’angolo di timone in funzione della velocità dello scafo.

Agendo sul monitor touch screen è personalizzabile perfino lo stile di guida a seconda altresì delle condizioni del mare. Ovviamente i comandi manuali sono sempre disponibili per assicurarsi il massimo del piacere di guida nella ricerca continua delle massime prestazioni.

È inoltre possibile incrementare il software con alcune features per la visualizzazione dei livelli serbatoi con relativi allarmi e gestire controlli ausiliari come la  movimentazione di plancetta, blocchi di sicurezza, tender-lift, ecc.

Ricevi settimanalmente tutti i nostri aggiornamenti sulle ultime novità del mondo nautico.

TopSystem Easy Set Drive Trasmissione di superficie


Topsystem Surface Drive (www.topsystemdrive.com) è un sistema innovativo di trasmissioni di superficie ad assetto e direzione variabile per imbarcazioni plananti ad alte prestazioni frutto di anni di ricerca e sviluppo. Il sistema è nato nel 1999 per volontà dei fratelli Vincenzo ed Alessio Tuccio – titolari dell’azienda TS Drive Srl – coniugando passione per la motonautica e per la meccanica. Topsystem favorisce l’incremento delle prestazioni a parità di motorizzazione ed eliche con conseguente aumento del rendimento complessivo dell’insieme motore-asse-elica. Tramite collaborazioni con Società leader nel settore dell’elettronica e automazione navale il sistema è stato progressivamente arricchito da optionals rivolti alla semplificazione d’uso delle eliche di superficie e installabili sull’intera gamma di sistemi propulsivi Topsystem da 200 fino a 4000 Hp. L’azienda è molto apprezzata dai cantieri che realizzano imbarcazioni veloci (intensa la collaborazione con Pershing Yacht). Nel 2016 nasce Topsystem American Inc.


TS Drive Srl
Via Mario Siciliano 68/70 – 04100 Latina (Italy)
Tel. 0773 412034 – info@topsystemdrive.com  www.topsystemdrive.com

Comunicato stampa

Volvo Penta, Cantiere Cranchi e Garmin celebrano la loro collaborazione al NavigaMi

Volvo Penta, Cantiere Nautico Cranchi SpA e Garmin Marine celebrano la loro collaborazione al NavigaMi 2017.

La collaborazione delle tre aziende si è fortificata nel corso degli anni ed è culminata con il lancio dell’E52 S Evoluzione a Cannes.

Da quando è nato nel 1967, il sodalizio Cantiere Nautico Cranchi-Volvo Penta non ha avuto interruzioni. Una partnership che è cresciuta negli anni, con l’adozione nel 2006, da parte del cantiere lombardo, dell’innovativo sistema di propulsione Volvo Penta IPS (Inboard Performance System).

Anche quella con Garmin Marine, seppur più recente, è una collaborazione solida. L’azienda statunitense installò infatti il primo sistema di navigazione a bordo del M35 e dell’E30 nel 2011.

Nel 2014, Volvo Penta lanciò il sistema Glass Cockpit, declinazione della filosofia dell’Easy Boating e frutto della collaborazione annunciata nel 2010 con Garmin Marine. Il sistema Glass Cockpit integra infatti tutte le informazioni necessarie per il pilota in un’unica postazione. Con un ampio schermo e grazie ai display multifunzione, il pilota ha a portata di mano il controllo totale dell’imbarcazione ed una visione a 360 gradi, rendendo la navigazione più sicura e piacevole.

Oggi, in occasione del cinquantesimo anniversario del sodalizio Cranchi-Volvo Penta e a soli pochi mesi dal lancio nel settembre 2016 della futuristica E52 S Evoluzione, dotata di propulsione Volvo Penta con sistema IPS e Glass Cockpit, le tre aziende si ritrovano presso il NavigaMi per celebrare la loro produttiva collaborazione.

La nostra collaborazione con Cranchi è storica ed ha attraversato diverse generazioni,” ha detto Nicola Pomi, Head of Marine Market Italy, Spain & Portugal presso Volvo Penta. “Oggi celebriamo un grande traguardo che è però soltanto una tappa intermedia: il nostro sodalizio è destinato a perdurare negli anni”.

MegaDisplay, un indicatore LED di vento e velocità in formato grande

Tra i prodotti dedicati alla vela esposti a Seatec 2017, ha attirato particolare attenzione MegaDisplay, proposto dall’azienda Alger in aggiunta alla loro ormai conosciuta gamma di prodotti, tra cui spiccano YachtPoint, il modulo che trasmette i dati di bordo in WiFi a Tablet o Smartphone, e Web Yacht, il sistema di telecontrollo e teleallarme specifico per imbarcazioni.

MegaDisplay è un indicatore di vento e velocità di grandi dimensioni (25 x 25 cm) da installarsi in un punto ben visibile a tutti i membri dell’equipaggio, solitamente alla base dell’albero.

MegaDisplay è composto da tre cifre centrali sulle quali viene visualizzato il dato numerico (velocità, direzione e intensità del vento o la profondità), e da un cerchio esterno di led sul quale viene visualizzata la direzione del vento.

Per avere un’indicazione esatta dei gradi di bolina, MegaDisplay comprende anche il bolinometro, ovvero l’indicatore di facile lettura (amplificato) dei gradi di bolina (led blu).

MegaDisplay può essere posizionato dove si preferisce, in quanto richiede solo l’alimentazione a 12v: i dati di navigazione sono ricevuti da YachtPoint via WiFi.

In alternativa è disponibile la versione a batteria, la quale non necessita di alcun filo di collegamento e può essere posizionata ovunque nel raggio di 100 metri dalla barca.

Web-Yacht, il sistema di telecontrollo specifico per imbarcazioni

Presente per la seconda volta al Salone Nautico di Genova, Web-Yacht by Alger si ripropone come uno dei prodotti più interessanti nel settore del monitoraggio remoto delle imbarcazioni.

Nello specifico Web-Yacht è un sistema di telecontrollo e di teleallarme, che trasmette ad un server tutti i dati di bordo in tempo reale: posizione, vento, mare, motore. Il proprietario può visualizzare i dati attraverso la APP di Web-Yacht o accedendo al portale Web.

Web-Yacht è anche in grado di comandare i dispositivi di bordo, come frigorifero, aria condizionata e luci, ad esempio accendendoli qualche ora prima di arrivare a bordo, e, grazie agli allarmi configurabili, Web-Yacht può mandare un messaggio di allarme in caso di batteria scarica, assenza di tensione di banchina, vento forte o mare grosso.

E’ inoltre possibile tracciare e registrare la rotta, la posizione, i dati del vento, del mare, della profondità, del moto ondoso, sapere se c’è qualcuno a bordo, se la pompa di sentina sta funzionando o se la linea 220 di terra è collegata.

Web Yacht by Alger

E’ una sistema molto utile per le società di charter o anche solo per i privati che di tanto noleggiano la propria imbarcazione, per sapere in ogni momento dove si trova e monitorarne i dati fondamentali.

Per gli appassionati, Web-Yacht fa anche il grafico completo con tutti i parametri: velocità direzione e forza del vento, batteria, motore… tutta la telemetria della barca in un unico grafico con tutte le informazioni.

Sul sito internet di Web-Yacht è anche disponibile una DEMO.

Il nuovo Pod Yanmar per la manovra delle barche a vela

Riportiamo di seguito il comunicato stampa inviatoci dall’ufficio stampa di Cartello Srl, importatore Yanmar per l’Italia.

testata_yanmar_cartello_logo

Cartello Srl presenta  il nuovo Pod Yanmar per la manovra delle barche a vela

Cartello Srl, importatore esclusivo dei motori Yanmar per l’Italia, si prepara al 56° Salone Nautico Internazionale di Genova dove presenterà il nuovo prodotto Yanmar Marine per le imbarcazioni a vela.

Si tratta di un sistema che agevolerà le manovre in porto dei velisti rendendo gli scafi a vela molto più governabili in acque ristrette. Il nuovo apparato si chiama SPP, acronimo di Steerable Propulsion Pod. È  stato sviluppato in partnership con ZF ed è costituito da un piede propulsivo orientabile alla cui sommità “lavora” l’elica. Il piede, installato a poppavia nella parte immersa dello scafo, viene accoppiato alla motorizzazione Yanmar Marine entrobordo per mezzo di una flangia.

Tramite il comodo joystick installato nella plancia di comando si governa l’imbarcazione in modo del tutto indipendente dai leveraggi del motore.  La risposta dello scafo è rapida così come facile e intuitivo risulta l’approccio al joystick anche per l’armatore meno esperto.

Yanmar Marine Scafo

Il sistema, progettato per operare quando lo scafo naviga a velocità ridotta, è controllato da una centralina elettronica in grado di gestire e regolare i giri del propulsore a secondo della pressione esercitata sul joystick ed interagisce con il movimento di rotazione del piede stesso. La centralina esegue altresì il check continuo per il corretto funzionamento dell’apparato e può essere interfacciata con il GPS di bordo per il corretto stazionamento dell’imbarcazione.

SPP è installabile con grande semplicità sui motori Yanmar Marine fino a 80hp di potenza. La casa madre ha già avviato la commercializzazione del sistema che è coperto dalla garanzia di due anni.

Per maggiori informazioni contattare :
Cartello s.r.l.
Via Terrarossa, 1 – 16042 Carasco (Genova) 
Tel. 0185/35341 – Fax Comm. 0185/3534222 – Fax Mag. 0185/3534234
www.yanmaritalia.it        customercare@yanmaritalia.it

I nuovi prodotti 2016 presentati da Actisense

Actisense ha annunciato due importanti novità nella propria gamma di prodotti.

USG-2, evoluzione del precedente modello, è un’interfaccia gateway bidirezionale che permette di inviare dati in formato seriale RS232/RS422 alla porta USB, in modo da visualizzare sul PC i dati del BUS NMEA 0183, provenienti dai vari dispositivi elettronici di bordo.

Actisense USG-2 Gateway

Le caratteristiche principali di questo modello, riprogettato completamente con dimensioni più ridotte per facilitarne l’installazione, sono la sicurezza della connessione, gli ingressi opto-isolati e la protezione da acqua, sovratensioni e corto circuito.

Inoltre l’adozione di nuovi LED diagnostici permette di capire in maniera più semplice quando il dispositivo è correttamente installato e connesso o quando è in corso il trasferimento dei dati.

Actisense USG-2 Schema Connessioni

Più semplice, ma altrettanto pratico, è il nuovo connettore a “T” multiplo A2K-4WT NMEA 2000 Micro, che permette di collegare, utilizzando un connettore unico, fino a 4 dispositivi sulla dorsale NMEA 2000 principale.

Actisense A2K-4WT Multiple T Connector

METS 2015 – Stazioni Meteorologiche e Smart Sensors Airmar Technology

Airmar Technlogy, leader mondiale nella produzione di trasduttori, ha presentato i nuovi modelli 120WX e 220WX, che vanno ad integrare la già apprezzata serie WX Weather Stations.Airma Weatherstation

Questi stazioni meteorologiche combinano, in un unico trasduttore compatto sette diversi sensori.

La sezione anemometro, senza parti in movimento, rispetto ai modelli tradizionali risulta molto meno soggetta a problemi meccanici che potrebbero causare una perdita di accuratezza nella rilevazione dei dati, come ad esempio usura dei cuscinetti, sale, accumulo di sporcizia e uccelli.

Questi modelli possono essere connessi a sistemi che funzionano con formato dati sia NMEA0183 che NMEA2000 e sono disponibili anche in una versione con riscaldatore, per evitare la formazione di ghiaccio nell’utilizzo in zone soggette ai climi più freddi.

Airmar Weathercaster Software

Il modello 120WX, ideale per applicazioni statiche, prevede vento apparente, pressione barometrica, temperatura dell’aria con il calcolo dell’influenza del vento sulla temperatura percepita, umidità, punto di rugiada e indice di calore, classe waterproof IPX6.

Il modello 200WX, ideato per installazione su imbarcazioni, oltre alle caratteristiche del modello 120WX, fornisce in aggiunta vento reale, posizione GPS, SOG, COG, sensore bussola 3 assi allo stato solido con stabilizzazione dinamica, e accelerometro 3 assi con pitch & roll.

Airmar ha inoltre presentato gli ultimi modelli della serie Smart Sensors, trasduttori con uscita dati in formato NMEA, quindi collegabili direttamente a display ed indicatori.

Airmar ST900-ST950 Smart Sensor Ultrasonic

ST900 e ST950 sono sensori di velocità e temperatura ultrasonici, quindi senza parti in movimento, studiati per adattarsi automaticamente anche alle brusche variazioni di velocità, mantenendo costante la precisione nel rilevamento dati.

Sono disponibili sia in versione NMEA0183 che in NMEA2000, prevedono un montaggio passante e sono estraibili, quindi è possibile scegliere il tipo di housing più adatto per ogni tipo di imbarcazione, con versioni disponibili in plastica, bronzo oppure acciaio inox.

METS 2015 – La strumentazione per la vela di ASTRA Yachts

Allo stand di ASTRA Yacht, azienda friulana impegnata nello sviluppo di prodotti e tecnologie che semplifichino la vita delle persone a bordo delle imbarcazioni, aumentando sicurezza e performance, abbiamo apprezzato la linea esa Instruments per barche a vela.

Questa strumentazione, da regata o crociera, secondo un principio di totale componibilità permette di decidere quali sensori e strumenti montare in base alle proprie esigenze, in piena libertà ed in qualsiasi momento.

La centralina EIB (Esa Instrument Box), cuore del sistema, è dotata di GPS ad alta precisione, connettività plug&play dei sensori NMEA0183 e gestione in automatico dei dati trasmettendoli tramite Wi-Fi ad iPhone, iPad, iPod touch oppure ai display di bordo.

ASTRA propone vari pacchetti, adatti alle varie tipologie di imbarcazione secondo livelli diversi di performance, comprendenti anche optional come sensori del vento, wireless o cablati, trasduttori, bussole e display.

Proprio in funzione della facilità di connessione a sensori NMEA, la centralina EIB, risulta particolarmente indicata nei casi di refitting con strumentazione esistente; integrando quanto già installato con il sistema ESA si ottiene un netto miglioramento delle performance dell’intera strumentazione.

Su App Store è disponibile l’applicazione gratuita ESA Intruments: schermate di tutti i dati utili con una grafica chiara e completa, setting avanzato dei sensori, interfaccia utente personalizzabile di rapida e facile consultazione in ogni punto dell’imbarcazione.