A Giangi Razeto il Premio intitolato a Enrico Carbone e Maria Grazia Pighetti

Un anno da incorniciare il 2017 per la F.lli Razeto e Casareto, culminato con la consegna del Premio A Compagna al “manager artista” dell’azienda sorese.

Giangiacomo all’anagrafe, per tutti gli altri è Giangi e col fratello Andrea Razeto condivide il ruolo di “front man”, sempre in prima linea nei contatti col mondo imprenditoriale e con i clienti di un’azienda quasi centenaria e dunque storica, che opera nell’hinterland genovese, a Sori. Specializzata nella costruzione di accessori per lo shipping e la nautica da diporto, soprattutto serramenti e maniglie per mobili e porte, la F.lli Razeto & Casareto – di cui sono rispettivamente l’anima creativa, Giangi, e lo stratega marketing e commerciale, Andrea – è una di quelle aziende che con la propria produzione di altissimo profilo tecnico e soluzioni di design che possono arrivare fino all’elaborazione di progetti full custom, può essere considerata una tipica griffe del Bello e Ben Fatto italiano, cioè emblema del successo che il Made in Italy riscuote in ogni parte del mondo. Tale doverosa presentazione spiega il “Premio A Compagna”, intitolato a Enrico Carbone e Maria Grazia Pighetti, che lo scorso 30 novembre presso l’Aula San Salvatore dell’Università di Genova, è stato consegnato proprio a Giangi Razeto.

A Compagna è un’associazione che promuove, col patrocinio della Regione Liguria, le peculiarità del territorio di Genova, la conservazione dei valori di quella terra e in primis dell’idioma “de Zena”, dando lustro, cioè evidenziando e premiando ogni anno, da quarant’anni, i genovesi che contribuiscono col loro lavoro, con le loro attività, alla promozione della “genovesità” nel mondo.

Per l’edizione 2017 del Premio, Giangi Razeto è stato dunque selezionato fra i migliori genovesi, espressione e artefice del successo della sua azienda, in un settore dove il made in Italy ha un ruolo preminente al mondo ovvero quello della cantieristica nautica e navale. Un riconoscimento importante, che giunge al termine di un anno estremamente positivo per il “manager artista”, dalla cui sensibilità e visione scaturiscono concept capaci di fare tendenza, e soprattutto per la F.lli Razeto & Casareto, grazie alla quale tali progetti diventano poi prodotti vincenti sul mercato.

Lo scorso marzo, nell’ambito dell’Italian Design Day organizzato dal Ministero degli Affari Esteri, iniziativa volta a promuovere la qualità dei prodotti italiani, l’azienda sorese era stata infatti già scelta, assieme ad altre cento realtà produttive italiane, come ambasciatrice del made in Italy nel mondo. Iniziativa, quella, culminata con una “lectio” tenuta da Giangi Razeto presso l’Ambasciata d’Italia a Malta, di fronte a una nutrita platea d’imprenditori e studenti. Un evento nato per illustrare i valori del design italiano in senso lato e, più specificamente, quelli assunti nell’ambito della nautica, attraverso la presentazione di un oggetto simbolo della produzione della F.lli Razeto & Casareto: le maniglie della serie “Tribute” che interpretano il lusso e l’esclusività in tutte le sue sfumature.

Altro momento di questo 2017 da ricordare per l’azienda sorese, è stato durante il Salone di Genova di settembre. “Premiata per aver migliorato la funzionalità di un componente tradizionale dell’arredo, nella continua ricerca delle migliori prestazioni a bordo.
Questa, infatti, la menzione che la giuria del Premio ADI ha riservato alla “Soft Close Flush Lock”, un’innovativa chiusura di sicurezza per cassetti dotati di meccanismo “soft close”, specificamente ideata per lo yachting e portata al debutto dalla F.lli Razeto & Casareto proprio in occasione del più importante salone nautico italiano. Il suo meccanismo di chiusura ne impedisce lo sblocco accidentale in caso di navigazione con barca sbandata, condizione normale per uno scafo a vela, azzerando di fatto le possibilità di pericolose e improvvise aperture, per la salvaguardia dell’equipaggio. Un premio di spessore internazionale, perché conferito da una giuria di esperti capitanata da Luisa Bocchietto, Presidente della World Design Organization, bissato poco dopo dalla nomination che la stessa chiusura Soft Close Flush Lock ha avuto dalla giuria del DAME. Si tratta del Design Award più importante nello specifico ambito degli accessori nautici, consegnato ogni anno in occasione del METS Trade di Amsterdam.

Una serie di riconoscimenti che hanno dunque dato lustro e risalto mediatico all’attività della F.lli Razeto & Casareto, un’eccellenza genovese, una realtà vincente del made in Italy nel mondo.


F.lli Razeto & Casareto Spa – Via Caorsi, 38 – 16031 Sori (GE)
Tel.: +39 0185 700 903
Fax: +39 0185 700 102
Web: www.razetocasareto.comwww.tributetodoha.com
e-mail: info@razetocasareto.com – info@tributetodoha.com

Instagram: https://www.instagram.com/giangirazeto
Twitter: https://twitter.com/ARazeto
Facebook: https://www.facebook.com/RazetoCasareto

Comunicato stampa

Al dissalatore Schenker Modular 300 il premio “I-Novo Tech Awards 2016”

Comunicato stampa:

Il dissalatore Schenker Modular 300 conquista il premio “I-NOVO TECH AWARDS 2016”

Il nuovo dissalatore Schenker Modular 300 vince il concorso internazionale “NauticExpo i-NOVO” nella categoria “Tech Products” dedicata ai prodotti tecnici più innovativi nel settore dell’accessoristica nautica.

La finale del concorso si è svolta ad Amsterdam in concomitanza con il METS. Il premio, promosso dal portale professionale NauticExpo, viene assegnato da una giuria di esperti del settore che “nomina” alcuni prodotti nelle 3 categorie Design Products, Echo Products e Tech Products. Il vincitore finale per ciascuna categoria è successivamente determinato dalle votazioni on-line degli appassionati e degli operatori del settore effettuate durante le giornate di svolgimento del METS.

Dissalatore Shenker Modular 300

Le caratteristiche tecniche del “Modular 300” rendono il prodotto adatto ad applicazioni su imbarcazioni professionali  e superyacht. Efficiente, compatto, silenzioso, automatico il nuovo Modular 300 è ideale per tutte le applicazioni che richiedono un’affidabilità senza compromessi . Il Modular 300 è il primo dissalatore dotato di pompa principale basata sulla più recente tecnologia “centrifulgal multistage”  senza alcuna parte soggetta ad usura da strisciamento,  esente a vita da qualsiasi manutenzione meccanica. La pompa è quindi abbinata ad  un sistema di recupero energetico volumetrico di  ultima generazione. Questa combinazione tecnologica offre un rendimento molto elevato, combinato con un’affidabilità straordinaria. L’unità produce 300 lit/h di acqua con un consumo elettrico di soli 2 kWatt.  Tale elevatissima affidabilità è garantita  anche in funzionamento continuo h24.  Ottimo rapporto qualità/prezzo. 3 anni di garanzia.

Premio i-Novo Tech Shenker

Per info sui dettagli tecnici: http://www.schenker.it/dissalatore-modular300-digital.php

Ricevi settimanalmente tutti i nostri aggiornamenti sulle ultime novità del mondo nautico.

Schenker (www.schenker.it) è una società leader nel mondo nella produzione di dissalatori a recupero di energia idonei a fornire soluzioni ecosostenibili semplici ed affidabili per la produzione dell’acqua. La società detiene 3 brevetti ed investe continuamente in ricerca e sviluppo per garantire ai propri clienti le soluzioni migliori. La mission è offrire un prodotto di altissima qualità ad elevato contenuto di innovazione in grado di soddisfare le aspettative più esigenti per garantire al cliente prodotti di qualità e servizio eccellente. I dissalatori Schenker, in alternativa alle pompe ad alta pressione dei dissalatori tradizionali, utilizzano un nuovo dispositivo brevettato, detto “Energy Recovery System” che consente una riduzione dei consumi elettrici fino all’ 80%.

METS 2015 – I nuovi panel PC presentati da KEP Marine

KEP France, sede francese dell’azienda americana, ha presentato al METS 2015 le ultime novità che vanno a completare la gamma della serie di panels PC MMI-5000, linea di prodotti caratterizzati dalla compattezza nelle dimensioni e dal design curato, oltre ad una varia scelta tra diversi livelli prestazionali, in grado di soddisfare ogni esigenza.

Questi Panel PC, disponibili con schermi da 7’’ a 21.5’’, sono dotati di frontale impermeabile (IP65) in alluminio e sistema di raffreddamento statico con dissipatore di calore privo di ventole ed equipaggiati con processori Intel a basso assorbimento e disco rigido SSD MLC o SLC SATA Slim con capacità a scelta.

KEP Marine Central Unit

Molto interessanti anche le nuove unità centrali black box, ultra piatte e molto prestazionali, equipaggiate con processori Intel, inoltre grazie alle porte Ethernet, USB, COM e VGA, sono compatibili con qualsiasi periferica.

KEP Marine Central Unit VESA

Questi dispositivi sono progettati per poter essere installati su barra DIN oppure direttamente sul retro di un monitor, tramite il sistema di attacco VESA.

METS 2015 – MRS Multiple Rescue System

L’azienda tedesca SeaCurity, specializzata nei sistemi di soccorso e salvataggio in mare, durante la nostra visita al METS ci ha presentato, in anteprima, un nuovo sistema di soccorso, ossia MRS acronimo di “sistema multiplo di galleggiamento”.

Seacurity_MRS Multiple Rescue System

Questo sistema, sviluppato principalmente per l’installazione su navi impegnate in operazioni di soccorso, nonché su traghetti e navi passeggeri, in caso di emergenze a mare, permette di ad un massimo di 50 persone di rimanere facilmente a galla, in attesa dei soccorsi o durante le operazioni di recupero.

Il kit MRS è contenuto in una valigia, che una volta gettata in acqua gonfia automaticamente i tre galleggianti di cui è composto il sistema; apposite cinghie collegate agli stessi formano una struttura ad U creando un’area con i lati di 3.80 metri e permettendo al maggior numero di naufraghi di rimanere aggrappati.

Seacurity MRS

Il mantenimento in acqua della stabilità della struttura è garantito da 6 sacche fissate alla parte inferiore del sistema.

Il tutto può essere facilmente recuperato e riutilizzato, dopo essere stato ricondizionato: allo scopo viene fornito un apposito kit, contenente nuove bobine, clips e bombolette di CO-2.

METS 2015 – Watching Man, sistema di sicurezza e geolocalizzazione

Watching Man è il nuovo sistema di sicurezza e geolocalizzazione intelligente presentato da Marine Instruments, azienda spagnola nota sino ad oggi per la linea di radioboe per la pesca.

Il sistema, collegato ad una serie di sensori ed allarmi, utilizza un modulo di comunicazione satellitare e permette di controllare e rintracciare la propria barca da qualunque luogo in cui sia presente un dispositivo mobile o personal computer con connessione ad Internet.

Sensori Watching Man

Se la barca dovesse avere un problema, Watching Man invia immediatamente l’avviso corrispondente sullo smartphone o sul tablet, tramite l’apposita applicazione.

Il sistema funziona con tariffa forfettaria globale per avere un controllo totale dei costi, senza limite nel numero delle comunicazioni, né addebiti aggiuntivi.

Applicazione Watching Man

Watching Man si connette indistintamente alle reti degli operatori di telefonia mobile di ciascun paese, per offrirti il miglior sevizio di copertura, ed è disponibile in due modelli, quello Base per le piccole imbarcazioni e quello Completo per le barche medio/grandi.

Il modello Base comprende controllo da cellulare o da PC, tracking GPS della barca, geofence (avviso di spostamento dal luogo di ormeggio), avviso del livello della batteria e avviso di interruzione energia elettrica.

Il modello Completo, in aggiunta alle caratteristiche del modello Base, prevede avviso intrusioni, avviso apertura porte, avviso acqua in sentina e controllo della temperatura del motore.Sistema Watchnig Man

Per le società di Charter è disponibile una funzionalità, studiata appositamente, con la possibilità di visualizzare contemporaneamente, in una schermata unica, stato, posizione e tragitto della flotta.

METS 2015 – Abbligliamento di sicurezza Forward Wip

Tra i numerosi stand di attrezzature e abbigliamento presenti al METS, uno di quelli che ci ha colpito di più è stato quello di Forward Wip, marchio svizzero specializzato nella produzione di equipaggiamenti di sicurezza e abbigliamento protettivo, ideali per svariati utilizzi, ma in modo particolare per vela, windsurf e kitesurf.

La linea di abbigliamento disponibile include maglie, pantaloni e tute in neoprene, lycra e poliestere, studiate per garantire comfort, isolamento termico, impermeabilità, traspirazione e dotate di imbottiture per proteggere da colpi ed abrasioni.

A completamento della gamma numerosi accessori da abbinare, tra cui occhiali, guanti, scarpe, stivaletti e berretti.

L’azienda presta particolare attenzione alla sicurezza anche nel caso di utilizzo in attività o sport estremi, seguendo criteri di progettazione atti a garantire il massimo livello di sicurezza.

Degni di segnalazione i caschi ed elmetti protettivi, equipaggiati con fibbia a sgancio rapido che si apre automaticamente quando viene applicata una forza superiore a 6kg, per evitare strangolamenti accidentali, e le imbracature in tessuto tecnico, leggere e facili da indossare, morbide ma dotate di parti rinforzate nella aree chiave.

METS 2015 – Stazioni Meteorologiche e Smart Sensors Airmar Technology

Airmar Technlogy, leader mondiale nella produzione di trasduttori, ha presentato i nuovi modelli 120WX e 220WX, che vanno ad integrare la già apprezzata serie WX Weather Stations.Airma Weatherstation

Questi stazioni meteorologiche combinano, in un unico trasduttore compatto sette diversi sensori.

La sezione anemometro, senza parti in movimento, rispetto ai modelli tradizionali risulta molto meno soggetta a problemi meccanici che potrebbero causare una perdita di accuratezza nella rilevazione dei dati, come ad esempio usura dei cuscinetti, sale, accumulo di sporcizia e uccelli.

Questi modelli possono essere connessi a sistemi che funzionano con formato dati sia NMEA0183 che NMEA2000 e sono disponibili anche in una versione con riscaldatore, per evitare la formazione di ghiaccio nell’utilizzo in zone soggette ai climi più freddi.

Airmar Weathercaster Software

Il modello 120WX, ideale per applicazioni statiche, prevede vento apparente, pressione barometrica, temperatura dell’aria con il calcolo dell’influenza del vento sulla temperatura percepita, umidità, punto di rugiada e indice di calore, classe waterproof IPX6.

Il modello 200WX, ideato per installazione su imbarcazioni, oltre alle caratteristiche del modello 120WX, fornisce in aggiunta vento reale, posizione GPS, SOG, COG, sensore bussola 3 assi allo stato solido con stabilizzazione dinamica, e accelerometro 3 assi con pitch & roll.

Airmar ha inoltre presentato gli ultimi modelli della serie Smart Sensors, trasduttori con uscita dati in formato NMEA, quindi collegabili direttamente a display ed indicatori.

Airmar ST900-ST950 Smart Sensor Ultrasonic

ST900 e ST950 sono sensori di velocità e temperatura ultrasonici, quindi senza parti in movimento, studiati per adattarsi automaticamente anche alle brusche variazioni di velocità, mantenendo costante la precisione nel rilevamento dati.

Sono disponibili sia in versione NMEA0183 che in NMEA2000, prevedono un montaggio passante e sono estraibili, quindi è possibile scegliere il tipo di housing più adatto per ogni tipo di imbarcazione, con versioni disponibili in plastica, bronzo oppure acciaio inox.

METS 2015 – La strumentazione per la vela di ASTRA Yachts

Allo stand di ASTRA Yacht, azienda friulana impegnata nello sviluppo di prodotti e tecnologie che semplifichino la vita delle persone a bordo delle imbarcazioni, aumentando sicurezza e performance, abbiamo apprezzato la linea esa Instruments per barche a vela.

Questa strumentazione, da regata o crociera, secondo un principio di totale componibilità permette di decidere quali sensori e strumenti montare in base alle proprie esigenze, in piena libertà ed in qualsiasi momento.

La centralina EIB (Esa Instrument Box), cuore del sistema, è dotata di GPS ad alta precisione, connettività plug&play dei sensori NMEA0183 e gestione in automatico dei dati trasmettendoli tramite Wi-Fi ad iPhone, iPad, iPod touch oppure ai display di bordo.

ASTRA propone vari pacchetti, adatti alle varie tipologie di imbarcazione secondo livelli diversi di performance, comprendenti anche optional come sensori del vento, wireless o cablati, trasduttori, bussole e display.

Proprio in funzione della facilità di connessione a sensori NMEA, la centralina EIB, risulta particolarmente indicata nei casi di refitting con strumentazione esistente; integrando quanto già installato con il sistema ESA si ottiene un netto miglioramento delle performance dell’intera strumentazione.

Su App Store è disponibile l’applicazione gratuita ESA Intruments: schermate di tutti i dati utili con una grafica chiara e completa, setting avanzato dei sensori, interfaccia utente personalizzabile di rapida e facile consultazione in ogni punto dell’imbarcazione.

METS 2015 – BoatGuard, sistema di monitoraggio per la barca

BoatGuard, prodotto dall’omonima azienda con sede in Slovenia, è un’interessante soluzione per il monitoraggio a distanza dell’imbarcazione.

Si tratta di un dispositivo che tiene sotto controllo, 24 ore su 24, le apparecchiature fondamentali per la sicurezza dell’imbarcazione: quando qualcosa sulla barca non funziona correttamente, BoatGuard invia un messaggio di allarme sullo smartphone.

Il sistema è in grado di monitorare il livello della batteria, il livello dell’acqua di sentina e lo stato della pompa, posizione GPS ed eventuali spostamenti della barca.

BoatGuard Boat Monitoring System

BoatGuard è inoltre progettato per eseguire comandi da remoto, per cui è possibile disattivare eventuali dispositivi lasciati accidentalmente accesi o, addirittura, avviare alcune apparecchiature a distanza in modo che siano a pieno regime quando l’utente arriva a bordo (aria condizionata, frigorifero, riscaldamento, illuminazione), utilizzando una connessione GSM con trasferimento dati GPRS.

Tutti i comandi sono facilmente accessibili tramite l’applicazione BoatGuard, compatibile con iOS e Android, che è possibile scaricare dal sito internet dell’azienda e testare con un’apposita password di prova.

Il design modulare di BoatGuard consente di estenderne le funzionalità in base alle proprie esigenze: è possibile collegare fino ad 8 sensori o attuatori per ogni modulo e aggiungere ulteriori moduli supplementari per ottenere il massimo livello di controllo e comfort.

Altro prodotto interessante presentato da questa azienda è EngineGuard, sistema standalone per il monitoraggio di motori fuoribordo.EngineGuard_1

Il suo design compatto (80x70x20 mm) lo rende facile da installare all’interno del fuoribordo, senza che venga notato da eventuali ladri, fissando il cavetto di collegamento alla barca.EngineGuard_2

Quando il fuoribordo viene rimosso dall’imbarcazione, EngineGuard invia un allarme sullo smartphone ed inizia a tracciare la posizione dell’apparecchio rubato e grazie alla batteria interna garantisce almeno 8 anni di funzionamento.

METS 2015 – Anemometro Wireless Calypso

Il nuovo anemometro wireless CUPS 4.0 dell’azienda spagnola Calypso Marine Instruments, secondo noi, è senz’altro uno degli strumenti più rivoluzionari tra quelli visti al METS.

In realtà, definirlo anemometro è molto riduttivo, dal momento che questo interessantissimo prodotto fornisce, in combinazione con la app dedicata, oltre ai dati di velocità e direzione del vento apparente e reale, altri dati utili alla navigazione come velocità della barca, rotta magnetica e rispetto al vento.

Calypso Cups 4.0 Anemometro

Le caratteristiche più rilevanti sono sicuramente l’auto-alimentazione, grazie ad una piccola cella ad energia solare, e la connettività Bluetooth, quindi nessuna necessità di cavi ed installazione molto più semplice su qualsiasi superficie piana della barca con solo 4 bulloni.

Inoltre è disponibile un supporto di fissaggio che può essere installato su qualsiasi corrimano da 35mm, sia in orizzontale che in verticale, con la possibilità di orientare lo strumento in ogni direzione.

La connessione Bluetooth, con una copertura di 50 metri, permette di visualizzare i dati di navigazione direttamente sul display del proprio dispositivo mobile, grazie all’applicazione Anemotracker disponibile su Android e iOS.

In aggiunta, come novità di quest’anno, è disponibile l’interfaccia Calypso NMEA Connect per visualizzare i dati dell’anemometro su qualsiasi ripetitore NMEA 0183, contemporaneamente ad Anemotracker.